Pagine

pino

pino

lunedì 18 novembre 2013

Elogio dell'inutilità

Mi sto perdendo. Allegramente.
Mi sono incuriosita riguardo ad un programma di impaginazione testi, Scribus: l'ho installato, mi sono scaricata una guida in italiano e ho cominciato a pasticciare, perdendoci un sacco di tempo che, probabilmente, avrei potuto utilizzare in modo più proficuo....
Mi serve imparare a usare Scribus? Non lo so! Francamente ho ben poco da impaginare...peró...chissà...in fondo insegno italiano...qualcosa potrebbe saltar fuori.
Il problema è che mi attrae tantissimo anche GIMP. E qui, per le mie modeste capacità, siamo su un altro pianeta (!) . Eppure, ho installato anche questo e ho perso ancora più ore in un sito italiano che spiega tutto, ma proprio tutto.
Mi servirà GIMP? Credo proprio di no! E credo anche che non imparerò mai ad usarlo....ma mi piace.
Mi sono stupita (io, cosí sempre ben organizzata) di essere contenta di passare del tempo a fare qualcosa, sapendo che probabilmente non avrà una conclusione produttiva, consapevole insomma di impiegare del tempo e delle energie che..chissà, forse non avranno mai un ritorno, una
applicazione pratica.
Sto imparando per il solo gusto di imparare.
Forse per la prima volta nella mia vita.
"...e il naufragar m'é dolce in questo mare."

13 commenti:

  1. Hai ragione: ... c'est bien plus beau lorsque c'est inutile! Poi in realtà, quelle cose inutili che facciamo per passione spesso tornano proficue, direttamente o indirettamente.

    RispondiElimina
  2. Diverti che ne vale la pena! Io Gimp lo uso abbastanza ed è un programma davvero carino per disegnare!

    RispondiElimina
  3. Condivido in pieno l'elogio. Ho l'idea che quando si fa "qualcosa di utile" in realtà si fa sì, qualcosa che va fatto, ma si tratta di mera routine, si sta mettendo a posto qualcosa, si opera nel dominio dell'ormai banale. La creatività può sortire fuori solo da quel tempo che ci pare passato inutilmente. O meglio, che un mondo ridotto a "vita aziendale" ci impone di chiamare inutile.

    Per inciso, di gimp parleremo - anche perché ci sono quelli di editing multimediale. È un programma fondamentale.

    andreas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta, in una assemblea di classe , dissi ai genitori : " uno dei miei obiettivi EDUCATIVI è insegnare ai vostri figli come ci si annoia" .
      Se non altro, sono riuscita a zittire venti oersone contemporaneamente!
      È stato difficile spiegare loro che stare sdraiati sul letto, a guardare il soffitto, senza avere nulla da fare, è una...attività utilissima....

      Elimina
  4. Guai se non mi divertissi....
    Anche io ho scaricato Gimp e poi non ci ho capito niente (prof Andreas, aspetto fiduciosa....)
    Invece ora mi diverto un sacco con le linee del tempo. Ho trovato whenintime.com, che è gratuito e i ragazzi imparano in 50 minuti. Puoi mettere lo sfondo che vuoi tu, i testi che vuoi tu, i link alle canzoni / alle poesie / ai filmati da YouTube, le immagini... Abbiamo deciso di condividere le linee del tempo fra più discipline!
    Insomma, spero che i ragazzi non si accorgano che rimangono lì a perdere tempo - per rimanere in tema.

    RispondiElimina
  5. Grande maestra Marina!

    RispondiElimina
  6. Chi vive di corsa tende a considerare inutili anche gli incontri.
    Il tempo cercato e trovato per confrontarsi, raccontarsi o semplicemente per fare quattro chiacchere viene considerato tempo inutile, sottratto agli impegni.
    Per fortuna non è così per tutti.
    Grazie per questo pomeriggio, per il tuo bellissimo dono e...
    alla prossima

    RispondiElimina
  7. Quante volte capita anche a me di perdermi facendo prove su prove con programmi che al momento non utilizzo. Mi sono messo il cuore in pace pensando come un investimento di tempo e conoscenze per il futuro.
    Se ti può servire, per Scribus (che non ho ancora seriamente imparato) ho trovato questa guida: http://fcmit.wordpress.com/speciali/speciale-scribus/ e per Gimp l'ottimo sito del Majorana di Gela del prof. Cantaro: http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=421&Itemid=33

    RispondiElimina
  8. Grazie!
    Visto che sei un po' come me, può esserti utile l'indicazione (che ho a mia volta "ricevuto") di questo indirizzo: è una piattaforma gestita dalla regione piemonte che offre brevi corsi gratuiti on line per imparare un sacco di programmi !
    www.teachmood.it

    RispondiElimina